Trova il prodotto che stai cercando:

LIASA attiva una produzione speciale per l'emergenza sanitaria

30/03/2020

Adattarsi in tempi difficili è quasi un obbligo morale. Ciò è stato preso in considerazione dalla direzione di LIASA La Industrial Algodonera de La Selva del Camp, che ha riorientato parte della sua produzione per produrre componenti di dispositivi medici per contribuire alla lotta contro il Coronavirus.


In un solo fine settimana, ha adattato diverse linee di produzione per produrre instancabilmente elastici adatti per cucire in maschere protettive. La società ha abilitato 4 turni di produzione sette giorni alla settimana, quindi produce 24 ore al giorno e cerca quindi di rispondere all'enorme domanda sanitaria dovuta alla crisi generata dal Covid19. E cosí viene espresso nel Diari de Tarragona.


Jaime Cabré, CEO e vicepresidente della LIASA, afferma che con 100.000 metri di gomma è possibile produrre circa 350.000 maschere. Attualmente i cambiamenti e gli adattamenti nelle linee di produzione consentono una produzione giornaliera di 20.000 metri, ovvero l'equivalente di 60.000 maschere al giorno.


In effetti, l'intera industria tessile si è rivolta a questo lavoro e LIASA ha collaborato con diverse aziende del settore della provincia per contribuire con ciascuna parte dei componenti e cedere il materiale sotto forma di donazione (alternativa mas soft: E donare, grazie al suo know-how, le più efficienti soluzioni possibili). In questo caso, LIASA non solo ha la capacità di produrre nastri e fasce elastiche, ma può anche servirle tagliate su misura per ridurre i tempi di cucitura e accelerare la produzione per la quale ogni minuto conta.